Volete evitare ingredienti di origine animale? Attenti anche al dentifricio

Nella nostra società occidentale siamo ormai abituati a consumare un’ingente quantità di beni delle più disparate utilità, che spaziano da quelli di prima necessità, come il cibo, a quelli meno vitali per la nostra sopravvivenza, come cosmetici e prodotti che ci aiutano a curare la nostra igiene personale.

Nel corso degli ultimi decenni la sensibilizzazione etica legata al vegetarianesimo e ancor di più al veganesimo ha fatto sì che gruppi sempre più ampi di persone selezionasse prodotti cruelty-free, ossia fabbricati senza aver leso (perlomeno direttamente) alla vita di esseri animali senzienti, costituiti da prodotti di origine oltre che chimica, totalmente naturale.

Ma se un conto è fare una scelta in linea con i propri principi, ad esempio evitando di mangiare carne, latticini o uova, assai più difficile è capire quali beni di consumo celano ingredienti animali al loro interno.  Difatti anche il più puro vegano potrebbe incorrere nell’utilizzo di prodotti o accessori minori, inconsapevole di come siano stati fatti, a causa di una mancata lettura dei rispettivi ingredienti riportati sulle confezioni.

Potremmo citare una lista molto, ma molto lunga di beni, che spaziano dalle buste di plastica, agli ammorbidenti, dallo shampoo al balsamo, per finire ad un prodotto che sicuramente è protagonista attivo della nostra quotidianità: il dentifricio.

Non tutti sanno che dietro un comune, fresco e profumato dentifricio vi è un ingrediente animale molto importante: la glicerina.

51b8226c-8dde-493e-a8c1-6885573078c3

Chiamata anche glicerolo, questo composto organico è un derivato del grasso animale, prodotto in seguito alla lavorazione degli scarti derivanti dall’industria intensiva della carne.

La glicerina, in particolare, può talvolta presentarsi nei prodotti non come esclusivamente animale, bensì di natura vegetale o sintetica, scongiurando quindi una fabbricazione preceduta da crudeltà su creature senzienti.

Il nostro invito è comunque di prestare più attenzione ai prodotti che comprate, per orientarvi meglio nelle vostre scelte, specie se seguite un’alimentazione vegana e un consumo di beni vegan-friendly, poiché gli ingredienti totalmente naturali ed ecosostenibili sono spesso un’eccezione.

Quindi, nella fattispecie del dentifricio, è consigliabile preferire una marca che propone un prodotto senza i suddetti derivati animali oppure, in maniera più drastica, spostarsi verso paste 100% natural, composte sostanzialmente da elementi tratti dalla Madre Terra come salvia, argilla e menta.

Fonte: EthicalElephant

cruelty-free-vegan-toothpastes

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...